Tommasi di Roberto Pasini | GIOIELLI

Tommasi è una vera istituzioni in città: un laboratorio orafo che ha quasi 70 anni e rientra nell’elenco delle “Botteghe Storiche e di Tradizione” del Comune di Bologna.

Roberto Pasini ha imparato il mestiere da Giuseppe Tommasi, che aveva avviato l’attività negli anni ’50, e dopo 40 anni ha rilevato la bottega per continuare a farla vivere.
Entrando nel laboratorio vi ritroverete di fatto in un’officina, con attrezzature che in alcuni casi sono ancora quelle degli anni ’50. Lì scoverete Roberto nascosto nel suo angolo al banco di lavoro, tra lime, frese e pinze. Ogni gioiello è creato interamente dalle sue mani secondo tecniche completamente artigianali, dal lingotto all’oggetto finito. Malgrado la sua innegabile maestria, Roberto resta una persona umile e sempre disponibile a risolvere qualsiasi tipo di problema ed esigenza. Tenta sempre di assecondare i desideri dei clienti dando i giusti consigli, per ottenere un risultato eccellente, nella maniera più garbata possibile.

Roberto:

Dopo oltre 40 anni di lavoro credo di avere affinato una buona manualità e conoscenza delle tecniche, anche se devo ammettere che in questo lavoro non si smette mai di imparare. C’è sempre qualcosa che ti mette alla prova. Mi piace confrontarmi con il cliente, e interpretare i suoi desideri producendo per lui l’oggetto che ha in mente. Il mio, infatti, non è un negozio: è un laboratorio in cui i gioielli prendono vita. A volte può risultare difficile far capire quali sono i tempi di una lavorazione artigianale. Le persone sono sempre più abituate all’immediatezza delle vetrine e a tempi di consegna rapidi, e devo quindi spiegare che dalla fusione del metallo alla laminatura, dalla modellazione alla rifinitura e fino all’incastonatura delle pietre passano ben più di 48-72 ore.